Rinvaso delle piante acidofile

Rinvaso piante acidofile

Con l’arrivo dell’autunno e il graduale calo delle temperature, è fondamentale dedicare un’attenzione speciale alle piante acidofile, tra cui rientrano ortensie, camelie, azalee, gardenie e rododendri. Queste piante richiedono particolari cure durante la stagione autunnale.

Il rinvaso

Il rinvaso è un’operazione importante per la salute delle piante. Permette di rinnovare il terreno, apportare nuovi nutrienti e dare alla pianta più spazio per crescere. Deve essere effettuato in autunno, quando la pianta è ancora in vegetazione, ma le temperature sono più fresche. In questo modo, le piante hanno il tempo di adattarsi al nuovo terreno prima dell’arrivo del freddo.

Il substrato

Un aspetto da considerare con grande attenzione è il tipo di substrato in cui sono coltivate. Queste piante prediligono un terreno acido, il che significa che non si trovano a loro agio in un substrato con pH neutro o alcalino. Quando il terreno assume una reazione troppo alcalina, piuttosto che acida, le radici delle piante acidofile incontrano difficoltà nell’assorbire determinati nutrienti come ad esempio il ferro, la cui mancanza può portare alla clorosi e a un progressivo ingiallimento delle foglie.

Come preparare il terreno

Per ottenere una corretta acidità del terreno è possibile prepararlo mescolando torba, terriccio da giardino, sabbia, utilizzare un terriccio specifico per acidofile e successivamente concimarlo con un adeguato concime a pH acido.

Il rinvaso delle piante acidofile in autunno è un’operazione abbastanza semplice. È importante mantenere una corretta acidità del terreno per garantire alle piante tutti i nutrienti di cui hanno bisogno per prosperare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.